Menu Chiudi

Promuovere musica su Spotify: 4 punti chiave

La promozione musicale su Spotify è complessa e discussa. Con questa breve guida abbiamo stabilito i punti chiave da tenere in considerazione per promuovere al meglio la tua musica su Spotify!

Promuovere musica su Spotify: 4 punti chiave

Promuovere musica su Spotify è fondamentale per portare il tuo lavoro d’artista a un livello superiore!

Abbiamo già spiegato i motivi fondamentali per cui avere una buona distribuzione digitale può aiutare gli artisti, le label e i management a ottenere il massimo dalla pubblicazione dei brani online.

Oggi ci vogliamo però concentrare sul promuovere musica su Spotify, analizzando le quattro modalità fondamentali per promuovere i propri progetti musicali su Spotify.

Promuovere musica su Spotify: le conoscenze di base

Se stai cercando di promuovere musica su Spotify, sai già quanto valgono gli inserimenti in playlist.

Oggi ci occupiamo di come sia possibile entrare nelle raccolte di Spotify, sia algoritmiche che editoriali che “private”, che possono dare una importante mano alla popolarità della vostra canzone ed entrare nella catena di operazioni che dovrete effettuare per promuovere musica su Spotify.

Bisogna innanzitutto sapere che ci sono due tipi di playlist su Spotify:

  • Le playlist generate dall’algoritmo di Spotify e editate dai curatori di Spotify.
  • Le playlist create dagli utenti, facilmente intercettabili, con qualche accortezza.

Per playlist algoritmiche intendiamo tutte le playlist generate ad hoc per ogni utente attraverso l’individuazione algoritmica dei gusti e delle preferenze musicali di Spotify. Le due playlist che Spotify mette a disposizione direttamente per ogni utente sono Release Radar e Discover Weekly. Inoltre Spotify crea algoritmicamente Daily Mix, liste di rotazioni frequenti basate su ultimi ascolti e infine le Radio degli Artisti, ossia delle playlist che si autogenerano per ogni artista, che offrono la possibilità di scorrere brani che hanno in relazione tra loro mood, genere musicale, sonorità e date di uscita.

Per playlist editoriali invece si intendono tutte le playlist generate dai curatori ufficiali di Spotify. Ovviamente queste playlist hanno una grande portata di pubblico, essendo le playlist che possono essere aperte direttamente dalla sezione Naviga e comprendono la maggior parte delle playlist più influenti su Spotify.

Un inserimento in una di queste playlist comporta automaticamente una forte mole di popolarità per i brani e gli artisti inseriti, ma è un pò ombrosa la modalità con cui vengano scelti ed inseriti i brani. Può darsi che questo tipo di posizionamento derivi tanto dalla capacità di artisti e etichette di entrare in contatto diretto con i curatori di Spotify, sia attraverso gli editori, sia attraverso i distributori.

Promuovere musica su Spotify significa per forza di cose anche dover stringere rapporti lavorativi e di amicizia e sfruttare al massimo tutti i contatti.

Sapete benissimo inoltre che essere presenti online significa avere una buona presenza sui social. Per cui è possibile utilizzare per promuovere musica qualsiasi social network sfruttando le due diverse sorgenti di traffico:

  • Il traffico organico, generato dall’interazione con i fan.
  • Il traffico derivante dalla promozione pubblicitaria.

Inoltre, per fare un vero level-up alla vostra musica, potete scegliere di affidarvi a noi per impostare una campagna per il vostro singolo tramite Google Ads, andandovi a garantire posizionamenti su tutta la rete Display di Google, che comprende la maggior parte dei siti web sulla piattaforma Google, Youtube, che è la più grande piattaforma di diffusione dei contenuti multimediali e tutte le app mobile.

Conoscere la propria musica

Quando si finisce una canzone, nel suo processo a più fasi, di scelta del sound, scrittura del testo, registrazione, mixaggio e post-produzione è facile farsi prendere dall’ebrezza dell’opera ed è abbastanza difficile distaccarsi emotivamente dal risultato.

Per promuovere musica su Spotify nel modo migliore serve un ascolto sincero e ‘disinteressato’ che sia in grado di interpretare lo stile del brano, il genere, il mood e le potenzialità di utilizzo.

Potete quindi sfruttare i vostri amici, specialmente in modalità offline, dove il confronto è più sincero e meno intermediato per ascoltare il brano insieme e definire il genere, lo stile ed il mood.

Ricordati però è assolutamente importante non cercare di influenzare le scelte altrui.

A questo punto avrai sicuramente ricevuto come feedback:

  • Il brano più popolare dello stesso genere
  • Il genere/stile di riferimento

Promuovere musica su Spotify deve entrare a far parte al 100% della tua catena di produzione musicale.

Senza la promozione e la corretta pubblicazione dei tuoi brani difficilmente riuscirai ad avere riscontri e questo può minare la tua determinazione e la tua voglia di produrre con costanza musica migliore ed evolverti.

promuovere musica su Spotify

Promuovere musica su Spotify: 4 punti chiave

Le playlist editoriali e algoritmiche

La prima mossa per ottenere un riscontro alla pubblicazione dei propri brani e per iniziare a promuovere musica su Spotify è quello di sfruttare l’inserimento editoriale e algoritmico.

Ma come si fa?

Per ottenere la possibilità di richiedere l’inserimento dei propri brani nelle playlist editoriali e algoritmiche di Spotify, avrai bisogno di un distributore digitale.

Non puoi promuovere musica su Spotify senza prima averla pubblicata!

Questa è la directory ufficiale di Spotify per la scelta dei distributori digitali!

Con quanto preavviso distribuire?

Puoi quindi, una volta impostata la tua release, scegliere una data nel futuro che sia distante almeno 15/20 giorni dal momento in cui avvii la release. Spotify ha bisogno di almeno 7 giorni per processare le richieste di inserimento.

Ricorda che potrai richiedere un inserimento alla volta nelle playlist editoriali e algoritmiche!

Un nostro consiglio è di programmare almeno con 20/30 giorni di anticipo le release per poter accedere tramite Spotify for Artist, all’Upcoming, dove rinvenire i brani da mandare in Submission.

Per realizzare questo processo è necessario che tu agisca da DESKTOP.

blank

Come viene gestito l’inserimento in playlist da Spotify?

Buono a sapersi: – Una volta inviata, la tua traccia sarà automaticamente aggiunta alla playlist Release Radar dei tuoi follower il venerdì, a meno che non l’abbiano già ascoltata in precedenza durante la settimana. Questo è anche un buon metodo per decidere quale singolo vuoi promuovere tra i tuoi fan.

– Puoi effettuare l’invio della traccia solo da desktop, la versione mobile di Spotify for Artists non supporta questa funzione. – Come sostiene il team editoriale: “*È importante fornirci più informazioni possibili sulla traccia – il genere, il mood e ogni altra informazione puntuale ci aiutano a prendere decisioni riguardo alla playlist in cui potrebbe essere inserita. Puoi annotare gli strumenti usati, se si tratta di una cover, e il tipo di cultura di cui tu o la canzone fate parte. Le informazioni che condividi saranno accompagnate da ciò che già sappiamo di te – cos’altro ascoltano i tuoi fan, in quali altre playlist sei stato pubblicato, ecc.*”

iMusician Digital

Ci sono una serie di strategie per promuovere musica su Spotify in maniera efficiente. Le modalità predilette da Spotify per la promozione musicale si basano sulla costruzione di una buona presenza online, di una buona fanbase, di una corretta distribuzione, della corretta gestione delle ricerche sulla piattaforma e di una corretta gestione dei dati.

E’ possibile avere una panoramica della guida alla promozione musicale su Spotify direttamente tra le risorse per gli artisti messe a disposizione della piattaforma.

Questo è quanto specifica Spotify sull’inserimento nelle sue playlist editoriali e algoritmiche:

La promozione tramite i social

Per promuovere musica su Spotify è necessario che tu utilizzi al meglio i tuoi social e crei una tua fanbase.

Spotify ovviamente ha tenuto in considerazione i Social Network e tutte le integrazioni per offrire agli artisti la possibilità di condividere facilmente i propri contenuti sui social e offrire ai creatori di contenuti audio gli strumenti per raggiungere facilmente il pubblico.

Ora puoi collegarti direttamente alla tua musica nell’app Spotify.

Ora puoi collegarti direttamente alla tua musica nell’app Spotify.

Qui su Spotify for Artists, abbiamo le skills quando si tratta di social media. Ecco perché siamo entusiasti di annunciare una nuovissima integrazione con Instagram e Facebook che consentirà una facile condivisione tra le due piattaforme. Ad oggi, fan e artisti saranno in grado di condividere album, brani, artisti e playlist di Spotify direttamente su Instagram Stories, completi di deeplink che riporteranno i follower nell’app Spotify per ascoltare musica. La nostra integrazione con le storie di Facebook è in arrivo.

Spotify for Artist

Attraverso una strategia di comunicazione è possibile creare una forte aspettativa nei propri ascoltatori, ottenendo un grande riscontro immediato per i brani in uscita.

Inoltre è possibile utilizzare gli strumenti di condivisione, come la possibilità di condivisione diretta nelle storie della musica o della cover dei brani per dare agli utenti la possibilità di ascoltare o di condividere la musica.

In precedenza, l’unico modo per gli utenti di Instagram non verificati di condividere i contenuti di Spotify era pubblicare uno screenshot della musica che stavi ascoltando. Con questo aggiornamento, stiamo aggiungendo un’opzione di Instagram Stories al menu di condivisione per playlist, album, tracce e artisti. Per pubblicare qualcosa, basta aprire il menu di condivisione nell’app Spotify e fare clic su “Storie di Instagram”. Si aprirà una pagina con la grafica dei tuoi contenuti in IG, in cui puoi aggiungere didascalie, adesivi e qualsiasi altro campanello e fischio. Al termine, fai clic su Pubblica nella storia. Al termine, i fan e i follower possono fare clic sul collegamento Riproduci su Spotify nell’angolo in alto a sinistra per ascoltare l’app Spotify.

Spotify for Artist

Molti dei distributori musicali consigliati nella directory di Spotify, offrono la possibilità di avere le lirycs sincronizzate per darti così la possibilità di creare contenuti diretti con la tua musica, aumentando di gran lunga la qualità dell’intrattenimento e della condivisione per il tuo pubblico.

La promozione tramite advertising

Promuovere musica su Spotify tramite advertising è il modo più professionale di raggiungere nuovi ascoltatori.

I social e le piattaforme web inoltre ti danno la possibilità di promuovere la tua musica attraverso la promozione diretta “pay-per-click”. Questo tipo di promozione è fondamentale per aumentare la possibilità di allargare il tuo raggio d’azione e iniziare a creare impression o fidelizzazioni in una specifica località o in uno specifico gruppo di persone.

Le due modalità fondamentali per promuovere la tua musica tramite advertising sono:

  • La promozione tramite Facebook Ads, per coprire almeno i 3 posizionamenti di Instagram (Esplora, Feed, Stories).
  • La promozione tramite Google Ads, per coprire tutta la rete display di Google, comprendente anche la piattaforma Youtube.

Abbiamo notato, attraverso numerose pratiche, che le promozioni tramite Google Ads offrono la possibilità di raggiungere grandi risultati in termini di streams, se correttamente configurate.

Promuovere musica su Spotify attraverso Facebook Ads, richiede una buona mole di investimento e garantisce, più che un termine di conversione diretta, un ampio coinvolgimento della rete, che può essere comunque fondamentale per accrescere la notorietà e sedimentare nella percezione del pubblico l’immagine dell’artista.

Le playlist curatoriali private e aziendali

Se vuoi promuovere musica su Spotify, questo quarto ed ultimo punto è fondamentale. Le playlist dei curatori sono quelle che seguono più attentamente i sub-trends musicali e che riescono quindi ad intercettare pubblico più disposto ad ascoltare musica di artisti emergenti o comunque rappresentanti di specifiche nicchie culturali.

Quindi come punto chiave finale per promuovere musica su Spotify potete approfittare dei posizionamenti offerti dai curatori privati.

Non tutte le playlist di Spotify sono create allo stesso modo. Per iniziare a capirlo, guardale da vicino. Letteralmente. Scegli una playlist in Sfoglia e guarda la copertina. Cerca nell’angolo un logo. Guardane un altra. Guardale tutte. La stragrande maggioranza delle loro copertine quadrate, colorate, simili a Instagram indosseranno una minuscola insegna Spotify, quel piccolo cerchio con onde oblique: l’artista che ha progettato il logo afferma che si tratta di una visualizzazione dello streaming. Su altre playlist, noterai occasionalmente loghi diversi: la parola corsiva Filtr, il logo tutto in maiuscolo per Topsify o il semplice testo arrotondato di Digster. Questi sono i marchi di playlist delle principali etichette: Filtr di Sony, Topsify di Warner e Digster di Universal.

CashMusic

Le playlist curatoriali su Spotify hanno un grande potere di audience e vengono editate seguendo i gusti della fanbase creata dal curatore, che a sua volta può trasferirsi all’artista.

Nella scelta delle playlist si può tenere in considerazione il proprio sound, il genere di riferimento, la qualità dell’inserimento e la durata di quest’ultimo.

E’ possibile inviare a Filtr, Digster e Topsify i propri brani per l’inserimento, a patto che alle spalle ci sia una buona web reputation e una buona presenza online come artisti.

Nel nostro store è comunque possibile trovare il nostro servizio di Playlist Pitch, che offre il posizionamento in tutte le playlist del nostro network.

La base di partenza: il passaparola

Ovviamente tra i 4 punti chiave su come promuovere musica su Spotify non abbiamo preso in considerazione il punto fondamentale: il passaparola.

Promuovere musica su Spotify significa raggiungere obbiettivi, motivando persone a portarvi sempre più in alto.

Per questo appena sta per uscire qualcosa di tuo invia messaggi privati ai tuoi amici, studia con loro un modo per ottenere quanta più visibilità possibile, quante più condivisioni possibili, quanti più micro-influencer-point possibile.

Vincere? Convincere.

Se sperate davvero nella musica di farcela da soli…

Promuovere musica su Spotify significa innanzitutto convincere i potenziali ascoltatori, che quello che si stanno perdendo non è un uscita qualunque, ma qualcosa da non dover perdere.

Se inizia a promuovere musica su Spotify insieme ai tuoi amici, inoltre avrai anche maggiori stimoli e maggiore coinvolgimento in tutta la tua produzione ed evoluzione artistica.

Ti faccio un elenco delle cose essenziali che tu da solo o insieme al tuo gruppo di amici puoi fare per dare un boost reale alla tua musica:

  • Chiedi ai tuoi amici di condividere la cover del tuo singolo per promuovere la tua musica su Spotify.
  • Chiedi ai tuoi amici di inserire il brano in tutte le loro playlist private.
  • Chiedi ai tuoi amici di inviare il tuo brano a tutte le persone a cui sanno che può piacere il tuo brano.
  • Individua un gruppo di persone che possono interessarsi alla tua musica e proponigli di scambiare promozione e stabilisci eventuali collaborazioni musicali.
  • Pubblica con costanza sui tuoi social e tramite i social dei tuoi amici stories e post che diano rilevanza alla tua musica e la mettano anche a confronto con quella di altri artisti.
  • Commenta i tuoi brani, fai ascoltare o condividi con i tuoi fan la base musicale su cui hai registrato e confrontati con il loro modo di comporre.
  • Organizza degli eventi online come contest o giveaway dove utilizzare la tua musica con background per competizioni o sfide musicali.
  • Sii te stesso quando parli sui social e non spaventarti di essere originale.
  • Utilizza la forza della condivisione per raggiungere i tuoi risultati, ma sii sempre leale. L’onestà paga.

Conclusione

Ora che hai una panoramica su come organizzare la distribuzione e su come puoi promuovere musica su Spotify, non ti resta che fare le tue mosse.

Ricordati però, che oltre la tua capacità di saper promuovere musica su Spotify, è fondamentale, davvero, portare all’attenzione del pubblico prodotti e comunicazioni valide, che riescano a emozionare, coinvolgere e creare aspettativa.

Se hai le carte in regola, il successo è a un palmo!


Speriamo davvero che questa guida ti sarà utile in futuro e ci auguriamo che tu decida di salvarla nei tuoi segnalibri per consultarla anche in futuro.

Promuovere musica su Spotify, richiede una mole di competenze informatiche e pratiche che a volte può essere difficile per un artista seguire tutto il processo e curarlo nel dettaglio. Se può esserti utile, possiamo aiutarti nella distribuzione e nella promozione dei tuoi brani, attraverso i nostri servizi di consulenza e promozione.

Ci auguriamo di poter entrare inoltre in contatto diretto con te tramite Instagram, oppure attraverso la nostra newsletter, da cui inviamo comunicazioni sulle pubblicazioni, guide e codici sconto.

Se vuoi promuovere musica su Spotify e Youtube possiamo davvero essere per te un utile risorsa, non vediamo l’ora di conoscerti!

© 2020 Novenovepi™

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti

OFFERTA SPECIALE!

10% DI SCONTO AUTOMATICO SU TUTTI GLI ORDINI SUPERIORI A 200€ FINO AL 25 APRILE!

Lo sconto è valido fino al 25 Aprile e si applica automaticamente al tuo carrello!

PER LO SCADERE DELLE OFFERTE CI SONO ANCORA:

Ore
Minuti
Secondi
Apri la chat!
1
Vuoi parlare con qualcuno? Clicca qui ->
Hai bisogno di aiuto?
Ciao!
Come posso aiutarti?