Menu Chiudi

Vuoi far diventare virale il tuo brano? 5 consigli fondamentali per il 2022!

Per imporsi nel mercato musicale odierno ci sono da tenere in considerazione più fattori e finalmente con questa guida ve ne parleremo, sperando ci poter condividere con voi tutte l'esperienze fatte sul campo e cercando di creare spunti di riflessione per le vostre prossime uscite.

Vuoi far diventare virale il tuo brano? 5 consigli fondamentali per il 2022!

Era il 2016 quando iniziammo a lavorare concretamente in questo settore e da allora, nonostante sembrano cambiate molte cose, in realtà, non è ancora cambiato molto.

Forse l’unica vera grande rivoluzione è stato l’avvento di TikTok…

Confrontandoci con centinaia di artisti, ci siamo resi conto che molti di loro, non hanno la chiara percezione di come funziona un progetto di promozione musicale. Alcuni di loro, sono giustificati dal fatto che il loro lavoro è un work in progress e quindi non c’è ancora l’esigenza di raggiungere il grande pubblico.

Ma spesso, specialmente adesso, ci troviamo di fronte progetti mastodontici, con video registrati benissimo a qualità pazzesche e con un ottima troupè e singoli registrati alla perfezione con mix e master professionali e competitivi sul mercato, che vengono trattati come semplici uscite di catalogo.

Per imporsi nel mercato musicale odierno ci sono da tenere in considerazione più fattori e finalmente con questa guida ve ne parleremo, sperando ci poter condividere con voi tutte l’esperienze fatte sul campo e cercando di creare spunti di riflessione per le vostre prossime uscite.

La promozione: quando inizia?

Uno degli errori più banali commessi da molti artisti è quello di seguire un percorso apparentemente già definito: Il pre-save, il teaser, la pubblicazione del singolo e poi la pubblicazione del video.

Questo sistema è tecnicamente corretto, specialmente funzionale se accompagnato già da un ottimo hype e da tutta una serie di accordi che andranno a garantire live, tour, firmacopie e partnership per l’artista.

Ma se un artista emergente vuole ragionare da big, spesso, anzi sempre, si confronterà con l’assoluta indifferenza del pubblico.

Perchè devo salvare il brano mesi prima, se poi uscirà sulle piattaforme e potrò ascoltarlo liberamente?

Questa domanda, pervade ogni singolo utente che ti segue. E apparte alcuni dei tuoi amici più stretti, un utente qualsiasi, difficilmente si troverà nella condizione di voler davvero presalvare il tuo brano, se non incentivato in alcun modo.

Per incentivare un utente al pre-save devi rendere questa azione, un azione di valore, attribuendo un importanza a questo evento.

Potresti ad esempio creare una strategia di lancio tramite pre-save e chiedere ai tuoi utenti di pre-salvare il brano e inviarti uno screenshot del presave, in cambio di un intervento in una diretta instagram, oppure aggiungendo i primi 10 utenti che hanno presalvato alla lista dei tuoi amici più stretti in modo da mostrargli contenuti più personali e intimi tramite le storie.

Oppure potresti creare un giveaway con una versione del brano estesa che invierai solo a chi effettua il presave.

Insomma, puoi usare il pre-save per iniziare a smuovere le acque davvero e creare già interesse e interazione nei confronti della tua uscita.

Inoltre potresti ragionare sui contenuti da diffondere prima dell’uscita di un singolo o di un video, per fare in modo che questi diventino virali anche se non per forza connessi al contenuto.

In questo modo, la tua immagine e il tuo profilo potrebbe ottenere un forte impatto mediatico, influenzando l’algoritmo e quindi la percezione degli utenti su quello che stai facendo.

Ma lasciare un pre-save link nelle storie di Instagram, non farà altro che farti calare le views alle storie e farti ottenere risultati miseri e talvolta anche inutili.

I contenuti virali: cosa sono?

Cosa sono i contenuti virali e come si fa a determinare quando un contenuto è virale?

Un contenuto virale è un contenuto che fa parlare di sè.

Hai presente la ragazza che parla in corsivoè? Oppure i video hating sul Crazy Pizza di Flavio Briatore? Ecco, questi sono contenuti virali, creati ad hoc per ottenere interesse e creare considerazione.

I contenuti non hanno nulla a che vedere con il prodotto proposto (nel primo caso, la figura dell’influencer, nel secondo il ristorante e i suoi prodotti) ma scatenano nel pubblico emozioni viscerali, inducendo utenti “freddi” a commentare, condividere e remixare i contenuti e a crearne di nuovi!

Usare i contenuti in maniera strategica e progettarli in modo da far reagire gli utenti e alimentare remix, condivisioni, commenti etc. non ti aiuterà a far diventare popolare il tuo brano, ma sicuramente ti aiuterà a far conoscere te, che sei in fondo il tuo personal brand.

Non sfruttare i reels oggi è davvero un limite che va abbattuto in fretta, se ti interessa fare musica e fare intrattenimento!

I partner giusti: come sceglierli?

Quando decidi di arrivare sul mercato con un prodotto discografico, avrai bisogno di alcuni partner.

Ad esempio, Instagram e TikTok ad oggi sono due partner sicuramente fondamentali per la distribuzione dei contenuti. Se il tuo pubblico può essere anche più adulto, allora anche Facebook può essere utile.

Oltre i social network, avrai bisogno di chi ti aiuta nella creazione dell’audio, del materiale video e sopratutto di uno o più distributori musicale.

Sicuramente, sfrutterai Youtube quindi per la pubblicazione del tuo video e potresti pensare anche di lanciare i tuoi Reels, anche nel canale Short di Youtube.

Ma per approdare negli Store?

Per inserire la tua musica nel Catalogo di Instagram e di Tik Tok?

Ti serve un distributore musicale. E questa scelta, spesso presa sottogamba, si rivela in molti casi determinante.

Scegliere un distributore musicale, significa affidare ad un partner esterno, la tua musica al 100%. Per quanto un distributore può aiutarti a sentirti libero dal rapporto con un etichetta discografica lasciandoti campo e offrendi una ripartizione delle royalties vantaggiosa, ogni distributore ha delle sue regole particolari e un particolare funzionamento interno.

Non di rado infatti ci è capitato di vedere artisti, che a causa dei sistemi digitali del distributore, non sono riusciti a promuovere con forza la propria musica, oppure non sono mai riusciti a risolvere problemi banali in tempi ragionevolmente brevi.

Per ovviare queste problematiche, per la scelta di un distributore musicale potresti chiedere aiuto a noi e potremmo valutare come creare insieme un programma di distribuzione.

Al momento la nostra offerta, prevede la distribuzione completa di un singolo, con licensing, codice a barre (UPC), codice ISRC internazionale e distribuzione in tutte le piattaforme, sia per lo streaming che il download, la submission editoriale Spotify e la generazione della landing page pre-save al costo di soli 50,00€ iva inclusa, senza rinnovo e con distribuzione a vita, con accesso totale alla piattaforma di distribuzione e al rendicontaggio delle royalties.

Il budget: troppo poco o troppo troppo?

Promuovere un progetto da emergente significa sicuramente fare un salto nel vuoto e combattere insicurezze e ansie che questo può generare.

Ma di base c’è una grande regola assoluta!

Piuttosto che affidare migliaia di euro ad un’agenzia di promozione a caso, puoi iniziare a promuovere i tuoi contenuti a piccoli step e valutare con calma i risultati ottenuti, con l’assistenza di un operatore (a nostro avviso fondamentale)!

In questo modo, potrai avere la contezza dei risultati in modo dinamico e scaglionando i risultati in maniera graduale e costante, senza vivere nella preoccupazione che per un motivo o per un altro, la tua promozione sarà un flop e puntando ad ottimizzare il tuo budget.

Quanto tempo e quanto budget?

Abbiamo imparato con il tempo che quando si parla di soldi è meglio essere molto chiari e precisi.

Non c’è un budget standard, ma per fare veramente una buona impressione agli addetti ai lavori, bisogna valutare investimenti per la promozione di un singolo, un video e le conseguenti campagne social, budget che partono dai 1000 ai 2000€ per arrivare fino a 3500/4000€.

Un budget inferiore non consentirà mai di poter sfruttare a pieno l’uscita, perchè sbilancierà per forza di cose i risultati.

La struttura di una campagna di music marketing completa

Un buon progetto di promozione deve contenere:

  • Una campagna social tramite Facebook Ads che parte dal pre-save e segue fino alle uscite vere e proprie (budget dai 200 ai 500€). Scopri il servizio qui!
  • Una strategia di ads sulle piattaforme per promuovere il video su Youtube, il singolo su Spotify tramite Ads. (dai 1000€ ai 3000€). Scopri qui i servizi!
  • Una strategia di moderazione delle interazioni per influire sulla percezione dei contenuti da parte degli utenti di passaggio. (budget variabile dai 200 ai 500€) Scopri i servizi qui!
  • Un piano di pitch in playlist per raggiungere curatori e editori (budget dai 200€ ai 500€). Scopri qui le nostre playlist Spotify!
  • Una strategia di crescita organica sui social (budget variabile dai 150€ ai 700€). Scopri qui il servizio!
  • Una strategia di PR per raggiungere magazine e riviste di settore e ottenere pubblicazioni organiche (costo medio del servizio: dai 100€ ai 250€ in base all’ufficio stampa scelto).
  • Una strategia social con influencer/tiktoker, nel caso il contenuto sia veicolabile anche attraverso il content media marketing (budget che può variare dai 200€ ai 500€ in base all’agenzia scelta).

E che durata deve avere?

Se non puoi investire tutto subito, anche sei mesi o un anno, cercando di organizzare strategicamente le mosse e dilazionando i pagamenti.

Ricordati che un contenuto muore e diventa obsoleto solo quando lo decidi tu!

Chi davvero sta al top nell’industria musicale non smette mai di distribuire, promuovere e lucrare sul suo catalogo.

Dovresti imparare da questo e non farti condizionare dalle date e dal tempo per produrre nuova musica.

E’ controproducente!

Affidarsi a degli esperti: è utile?

Considera che noi facciamo questo lavoro per passione prima che per denaro.

Abbiamo cominciato per aiutare i nostri amici a diffondere la loro musica, ora hanno firmato i loro buoni contratti e noi siamo felici del risultato raggiunto! Loro hanno una carriera e noi abbiamo perfezionato un lavoro!

E proprio a riprova della nostra passione, siamo ancora super entusiasti di conoscere nuovi progetti e strutturare nuove campagne e la cosa davvero crazy di tutto questo è che lo facciamo aggratis.

Se vuoi avere la possibilità di iniziare a ragionare davvero sulla tua musica e vuoi importi sul mercato, facendo un investimento discreto ma ponderato, allora contattaci tramite il pulsante per la chat in basso a destra!

Potremo scegliere insieme come muoverci e metterci alla prova in questo mondo insieme.

Conclusioni

Come puoi immaginare questo articolo nonostante abbia al suo interno un pò di nozioni interessanti, non vuole essere una guida o un tutorial su come lavorare con la propria musica!

Ci interessa sempre condividere il nostro percorso nella speranza di poter aiutare chi sta dall’altra parte e stimolare una riflessione e un ragionamento!

Se hai trovato degli spunti interessanti, lascia un commento in basso, in modo che potremo continuare la discussione e renderla disponibile a tutti!

Il materiale contenuto in questo articolo è coperto da copyright pertanto la riproduzione totale o parziale è vietata. E' possibile utilizzare il testo parzialmente a patto che ne sia citata la fonte.

@ 2022 Novenovepi™ – Agenzia di promozione musicale online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli recenti

Come funzionano le nostre Playlist Spotify

Nel 2016, appena abbiamo aperto formalmente la nostra agenzia, dopo svariati anni di militanza nel mondo del music marketing come liberi professionisti o prestatori occasionali, abbiamo deciso di aprire delle nostre Playlist su Spotify, per consentire agli artisti di avere un luogo in cui poter far conoscere la propria musica agli utenti della nostra community.

Vai all'articolo!
Apri la chat!
1
Scrivici! 😊
Ciao!
Ciao!
Per informazioni e curiosità o per organizzare una campagna promozionale, scrivici!