Menu Chiudi
immagine copertina articolo strategia hype musica novenovepi

La strategia per generare hype con la tua musica!

Eccoti una strategia di base per fare hype intorno alla tua musica ed ottenere un risultati concreti e considerazione! Buona lettura!

La strategia per generare hype con la tua musica!

Ciao!

In questo articolo voglio spiegarti come impostare una campagna promozionale di successo per ottenere risultati concreti, mandare in hype i tuoi follower e far conoscere la tua musica a migliaia, se non milioni di persone.

Se sei interessato all’argomento considera un tempo di lettura i circa 10 minuti.

Penso che è inutile spiegarti cosa significa “fare hype”, perchè per essere arrivato fin qui, molto probabilmente hai ben chiaro il significato del termine. Ti voglio però far notare, che questo termine, prima di essere diventato di utilizzo comune nel mondo della musica, è un termine proprio del marketing e delinea tutti i processi di promozione messi in atto dai brand che portano a indurre un’aspettativa fremente e incontrollata per l’uscita di un prodotto o per la realizzazione di un evento.

Molti artisti pensano che il processo di crescita e di affermazione, dipende solo ed esclusivamente da una “spinta” esterna, ed in effetti, farsi conoscere ed ottenere l’apprezzamento di artisti riconosciuti nel panorama musicale è uno step sicuramente fondamentale, ma è impossibile che questo accada senza aver prima preparato il campo a colpi di uscite discografiche, video musicali di impatto e strategie di promozione di successo.

Per questo in questo articolo vogliamo prendere in considerazione il processo di crescita di un artista “emergente” e delineare quali sono gli step fondamentali per ottenere visibilità e poter sfruttare la wave di un’uscita discografica importante per arrivare alle “persone giuste”.

La promozione musicale: fare hype.

Un artista che vuole ottenere concretamente visibilità ed interesse da parte degli ascoltatori e ritagliarsi una fetta di mercato, deve per prima cosa conoscere e comprendere il significato di fare “promozione”.

Come ogni attività imprenditoriale, non è possibile portare l’utenza a conoscenza di un prodotto, senza aver concretizzato una strategia di promozione quanto più capillare possibile. Ma l’utente non solo deve conoscere il prodotto, deve avere la possibilità di provarlo e di valutarlo e quindi di conseguenza poterlo recensire e consigliare o sconsigliare ad altri.

Quindi quando si parla di promozione musicale, si intendono tutti i processi che servono a far conoscere un determinato prodotto musicale, dando la possibilità agli utenti di ascoltare e valutare, e soprattuto di riuscire a sfondare il “muro dell’indifferenza”, facendo sì che lo stesso ascoltatore, venendo coinvolto, consigli ad altri l’ascolto e la condivisione.

Le piattaforme di streaming

Per quanto la competizione per ottenere il dominio dello streaming musicale da parte dei grandi colossi informatici sia abbastanza infiammata, nel panorama dello streaming musicale, possiamo senza difficoltare che ci sono due applicazioni/piattaforme che la fanno da padrone: Youtube e Spotify.

Le due piattaforme differiscono totalmente:

Youtube, la patria dei video musicali

Su Youtube, la musica è spesso ospitata da video musicali, la condivisione è immediata, il feedback è facile ed accessibile a tutti, la potenza dell’algoritmo può trasformare un semplice video, in un contenuto virale e gli utenti possono essere facilmente indirizzati a visualizzare il video e compiere azioni quali commentare un video, lasciare un like o un dislike e iscriversi al canale.

La possibilità di proporre un contenuto musicale accompagnato da un contenuto video, rende molto più impattante il contenuto, in quanto oltre ad avere accesso alla sonorità del brano, lo spettatore può avere un impatto visivo diretto ed entrare subito in contatto con le immagini che l’artista ha voluto proporre come accompagnamento alla musica.

Spotify, l’impero della musica digitale

Su Spotify, la musica è allo stato puro. Niente fronzoli. Solo un tasto play, il numero di ascolti del brano, qualche informazione spicciola dell’artista e la possibilità di lasciare un like e aggiungere il brano alla playlist. L’algoritmo di Spotify è meno largo di manica rispetto a quello di Youtube e predilige contenuti che hanno passato vari “check” durante la trafila di distribuzione. La fidelizzazione degli utenti dipende soltanto dai saves ai brani e dal follow al profilo, ma le metriche sono nascoste agli spettatori e i feedback degli utenti, in pratica non sono visibili.

Quindi Spotify è un luogo virtuale dove si ascolta musica “ebbasta” (nonostante podcast, radio, etc). Se la musica funziona, bene, se non funziona, skip.

La differenza tra le piattaforme

La differenza tra le due piattaforme è dunque insita nel modello di business dei rispettivi proprietari. Youtube punta ad avere quanti più video possibile caricati dagli utenti sui suoi server, per monetizzarli attraverso il circuito pubblicitario interno, conosciuto come Adsense, mentre Spotify ha puntato a creare nel tempo un indotto musicale, dove oltre gli inserzionisti, intere catene di professionisti vengono messi all’opera. Pubblisher, editori, distributori, società di collecting etc.

Se Youtube è un’ottima vetrina, dove con facilità e piccoli investimenti si può mostrare al meglio il proprio prodotto, Spotify è l’interno della bottega, dove gli ascolti vengono monetizzati e si possono quindi raccogliere i profitti di una buona strategia di marketing.

Il processo di pubblicazione

Ormai, il processo di pubblicazione si è standardizzato e si può dire che a parte rari casi la trafila di pubblicazione di un brano segue questa semplice cronologia:

  • Il brano viene annunciato sui social, Instagram per lo più (Spoiler, Post, Stories, Condivisioni, Date di uscita, Tracklist etc.).
  • Il brano viene programmato per l’uscita su tutti i Digital Stores (tra cui ovviamente Spotify).
  • L’artista o il management per conto dell’artista svolge una campagna di Pre-Save/Pre-Order, per misurare il tasso di interesse del pubblico e pronosticare l’andamento del prodotto.
  • Il brano viene distribuito negli Stores (tra cui Spotify).
  • Inizia la strategia di Condivisione sui Social per far sì che il brano arrivi a quanti più spettatori possibile.
  • A distanza di pochi giorni il brano viene reso pubblico su Youtube con un video.
  • L’assetto della promozione si sposta sul Video Musicale e gli Stores diventano un punto di raccolta degli ascolti fidelizzati.

La strategia di promozione

Seguendo questo semplice elenco di passaggi si può quindi ipotizzare quale è la strategia più comunemente adottata per fare in modo che un brano ottenga il giusto riconoscimento e la giusta attenzione mediatica.

Quando il brano viene annunciato sui social, i contenuti pubblicati devono riuscire ad ottenere il massimo eco.

L’annuncio della pubblicazione

Ad esempio, su Instagram, l’artista potrebbe approfittare di un piccolo periodo di silenzio prima di annunciare l’uscita. In questo modo sarà stesso l’algoritmo a consigliare a tutti i seguaci dell’artista, la sua nuova pubblicazione, aumentandone la copertura e la visibilità. Inoltre l’artista ed il suo team, possono elaborare una strategia di condivisione per far sì che la notizia abbia la massima diffusione possibile. Inoltre la possibilità di promuovere un contenuto tramite le sponsorizzate Instagram e Facebook e la possibilità di incrementare in maniera organica i Like dei Post, possono risultare fondamentali per far emergere un contenuto nella moltitudine delle pubblicazioni giornaliere.

I processi di distribuzione

Quando la data di pubblicazione viene resa pubblica, si presuppone dunque, che l’artista o il suo management abbia già svolto correttamente le pratiche di distribuzione. Progettare l’uscita del contenuto su tutti gli Stores ed occuparsi della licenziazione delle opere, oltre che della loro diffusione è fondamentale per eseguire al meglio la distribuzione e consentire al brano di avere la giusta rilevanza sulle piattaforme. In genere ogni distributore consiglia agli artisti e alle etichette come svolgere correttamente la distribuzione e i tempi da rispettare per poter ottenere la giusta catalogazione del brano negli Store ed ottenere features dagli Store, quali ad esempio la Playlist Submission su Spotify, che da la possibilità di ottenere posizionamenti editoriali ed algoritmici sulla piattaforma.

La strategia di pre-save

Molto sottovaluta, ma sicuramente di grande rilevanza, è la campagna Pre-Save, in cui l’artista sfrutta il link di pre-order fornito dal distributore per consentire alle persone di manifestare il loro interesse nei confronti dell’uscita. Spesso dall’esito della campagna di Pre-Save, deriva l’esito della Submission Editoriale su Spotify e quindi la visibilità ottenuta dal singolo in fase di lancio. La strategia per aumentare la riuscita della Campagna di Pre-Save può essere impostata semplicemente, creando dei link appositi da condividere sui propri profili social. Alcuni artisti hanno collegato alla loro campagna pre-save un giveaway, anche digitale, ad esempio di uno spoiler del brano, o di un medley dell’opera, per creare ancora più interesse verso l’uscita e fidelizzare l’ascoltatore.

Le fasi della pubblicazione

Dal momento della pubblicazione negli Store, inizia il processo vero e proprio di promozione musicale. Da questo punto in poi, i risultati sono le metriche su cui si baserà l’andamento del singolo. Perchè dico questo?

Perchè i numeri esposti sulle piattaforme, hanno un significato ben preciso.

Più alti sono quei numeri, più l’interesse degli utenti cresce.

Più l’interesse degli utenti cresce, più si alzano i numeri.

L’uscita su Spotify

Appena sbarcato su Spotify, puoi iniziare a prendere in considerazione la possibilità di effettuare degli inserimenti in Playlist, ad esempio noi abbiamo un network privato con circa 80k follower, dove condividere la propria traccia e generare risultati di ascolto, da un pubblico completamente italiano, e puoi iniziare a impostare la tua campagna di promozione attraverso la sponsorizzazione sui social, ottima per ottenere ascolti targetizzati. Inoltre puoi creare un piano di sponsorizzazione massiva tramite le Campagne Display, che al momento sono l’unico metodo testato che consente di ottenere, con un costo relativamente basso, ascolti reali e targetizzati per la tua musica. L’obbiettivo? Ottenere ascolti da quante più sorgenti possibile ed aumentare la popolarità del brano per accrescere negli utenti potenzialmente interessati la curiosità di ascoltarlo.

La condivisione sui social

Ovviamente per fare questo, puoi sfruttare i risultati crescenti, come traino della tua comunicazione e fare in modo che gli utenti più fidelizzati, si sentano parte di questo risultano e lo condividono. Maggiore è la possibilità di condivisione dei risultati ottenuti e la partecipazione degli utenti al tuo obbiettivo, maggiore sarà la possibilità di ottenere un riscontro sempre più grande.

La pubblicazione del video

Se la pubblicazione sugli Stores è stata soddisfacente ed hai già preparato un video musicale da pubblicare su Youtube, allora dovresti sfruttare l’hype del momento per ottimizzare la pubblicazione. La cosa migliore da fare in generale è pubblicare il video, anticipando di qualche giorno, qualche spoiler/trailer, in modo da generare interesse nel pubblico. Cura più che puoi i contenuti trailer, per fare in modo che più persone possibile li vogliano condividere nelle loro stories.

Ottenere molte pubblicazioni e tag da altri profili farà aumentare la copertura del tuo profilo e quindi le visite. Se sfrutti questa leva, la pubblicazione si troverà in un momento assolutamente propizio e il video potrà ottenere organicamente già nei primi giorni degli ottimi risultati.

Programmare una campagna Youtube

Non appena avrai il video pubblico su Youtube, dovrai puntare a farlo girare il più possibile. Inutile dirlo, i primi giorni sono quelli che contano. Puoi prendere in considerazione questo articolo – Come programmare una campagna Youtube – per programmare una campagna di promozione su Youtube e fare in modo che già dall’uscita la promozione sia attiva.

Puoi optare per diversi modelli di Campagne Youtube e fare in modo che il video ottenga attenzione, visualizzazioni e feedback, durante la sua promozione. Per scoprire i modelli di promozione che proponiamo puoi dare un occhiata a questo articolo -> La differenza tra le Campagne Youtube.

Social Proof

Ricordati che per un video musicale, non è importante solo raggiungere un grande numero di visualizzazioni (risultato facilmente replicabile), quello che conta davvero è l’omogeneità delle visualizzazioni con le metriche di Likes, Dislike e di Iscritti al canale, oltre che la valutazione complessiva che il video ha ottenuto nei commenti. Il meccanismo di Social Proof, ossia la “riprova sociale”, è un meccanismo inconscio che porta un nuovo utente a dare un valore positivo ad un nuovo contenuto, perchè condizionato nella valutazione dalle recensioni di altri utenti.

Per creare una strategia di Social Proof vincente puoi optare per un Interaction Boost che ti consentirà di avere maggiore controllo sulle metriche, con risultati reali, italiani e sopratutto garantiti.

La reputazione sui social

Un utente coinvolto nell’ascolto, se ha gradito il brano, sarà sicuramente interessato a conoscere qualcosa in più sull’artista. Sicuramente accogliere un utente su profilo vuoto, con pochi contenuti, con contenuti di bassa qualità e con delle metriche poco invitanti, può creare nell’utente una sensazione di vuoto, che lo induce a rivalutare la sua opinione sul brano appena ascoltato…

Forse non ho sentito bene…

Ascoltatore che visita un profilo malandato dopo aver ascoltato un brano…

Oppure può generare un effetto di pietismo, accompagnato da una ribellione al presunto sistema…

Frà ti meriti di più, il sistema è corrotto…

Ascoltatore che pensa che sia ingiusto che tu non abbia abbastanza successo…

Per evitare queste situazioni e comunicare in maniera vincente e coinvolgente, cura bene il tuo profilo, condividi contenuti interessanti, intrattieni il tuo pubblico e entraci in contatto. Questo non farà altro che bene al tuo profilo, all’engagement generale e sopratutto alla tua reputazione.

Potresti optare per accellerare il tuo processo di crescita sfruttando il nostro servizio di Crescita Instagram e fare in modo che migliaia di nuovi utenti italiani e profilati per interesse dimostrato (ad esempio “seguono altri artisti dello stesso genere musicale”) si avvicinino al tuo profilo ed iniziino a seguirti. In questo modo dovrai solo preoccuparti di pubblicare contenuti interessanti e fare in modo che il pubblico ne sia attratto. Sicuramente con un profilo curato, molte persone che ti seguono e ricondividono i tuoi post e le tue uscite, la visibilità non ti mancherà.

Monitorare i risultati

Una buona strategia di promozione si misura in modi diversi, il modo migliore è sicuramente quello di monitorare i feedback del pubblico. Ma esistono modalità più analitiche e meno emotive per controllare il reale andamento di una campagna di promozione.

Le piattaforme di analisi

Ogni piattaforma ha il suo sistema di analisi e perciò dovresti entrare in confidenza con la Dashboard dei Dati Statistici di Instagram, il Creator Studio di Youtube, leggi qui – Come monitorare una campagna Youtube – e il pannello di Analisi di Spotify for Artist. In queste tra piattaforme, potrai trovare i dati relativi alla tua strategia, analizzare i goal raggiunti e gli errori fatti e puntare a replicare la tua strategia.

Fai, prova, ripeti!

Ricorda, anche se in molti credono che grazie ad internet si possa ottenere un riscontro immediato già dalla prima uscita, perchè indotti a crederlo, dalle uscite organizzate dalle grandi etichette e dalle major, spesso per un artista emergente auto-sostenuto, questo non esiste e non deve essere il goal.

Impegno, gavetta e sacrificio sono la ricetta per chi parte da zero e fa tutto da solo, non dimenticarlo!

Crea una strategia, portala a termine, valuta tutto e ripeti. Più volte ripeti la tua strategia più ti sarà facile replicarla, aumentando i budget, aumentando la possibilità di riscontro e la possibilità di ottenere la considerazione che meriti.

Conclusione

Sicuramente ridurre la promozione musicale ad un singolo processo, è un pò riduttivo e sicuramente non completamente esaustivo.

La promozione va affrontata come un processo creativo, al pari della scrittura del testo di un brano, alla realizzazione della produzione musicale e della copertina del singolo.

Solo in questo modo si possono trovare i giusti ingranaggi per far funzionare tutto alla perfezione, in modo da stupire il pubblico, coinvolgerlo e non risultare ridontanti e ripetitivi!

Spero che questo articolo però ti abbia fornito una base solida da cui partire, per elaborare le tue prime strategie di promozione complete e tenere in considerazione i punti salienti del processo!

Se vuoi essere assistito da un nostro operatore ed ottenere una consulenza gratuita per la creazione di un piano di promozione personalizzato, puoi inviare il tuo brano da qui -> Music Pitch. I nostri operatori prenderanno in carico la tua mail, ascolteranno il tuo brano e ti invieranno una consulenza personalizzata via mail, per impostare una campagna di promozione su misura per te!

A presto!

Novenovepi™ – Agenzia di promozione musicale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi provare la nostra Crescita Instagram gratuitamente?

Iscriviti alla nostra newsletter per ottenere un invito per ottenere 10 followers gratuiti con il nostro servizio premium di Crescita Instagram!

Articoli recenti

9 Consigli per un Artista Emergente

@uanmess, rapper e producer, con alle spalle progetti e collaborazioni di massimo rilievo, ha rilasciato un pò di tempo fa, un articolo sul nostro blog con 9 consigli, frutto della sua esperienza, per tutti gli artisti emergenti che si affacciano al mondo della musica…

Vai all'articolo!
copertina articolo promozione musicale

Promozione musicale: O tutto o niente!

Se stai lavorando alla tua musica e pubblichi regolarmente negli Store o su Youtube e Instagram i tuoi contenuti musicali, ti sarai di certo reso conto, che nonostante i contenuti momentaneamente generano un certo interesse, questo interesse cala nel corso di pochi giorni.

Vai all'articolo!

Vuoi provare la nostra Crescita Instagram gratuitamente?

Iscriviti alla nostra newsletter per ottenere un invito per ottenere 10 followers gratuiti con il nostro servizio premium di Crescita Instagram!

*È consentita l’iscrizione di un solo profilo ed una sola mail per utente. La prova gratuita non consiste in un servizio, pertanto la velocità di erogazione e l’erogazione è concessa secondo disponibilità. La prova del servizio di Crescita viene concessa solo a scopo promozionale e pertanto non è ascrivibile ai servizi a pagamento e può differire in parte con il servizio offerto.

E' un piacere averti qui!

Se sei un artista e vuoi promuovere la tua musica, siamo felici di averti qui!

Possiamo aiutarti a promuovere la tua musica su Youtube, Spotify e Instagram con servizi mirati e pensati apposta per ottenere risultati e visibilità sulle piattaforme!

Inoltre fino alla fine di Agosto, tutti i nostri servizi scono in offerta con sconti fino al 50%!

Scegli ora la tua campagna promozionale!

Apri la chat!
1
Vuoi avere maggiori informazioni?
Qualche informazione in più?
Ciao!
Hai bisogno di maggiori informazioni? Scrivimi!